top of page

Guida galattica per sopravvivere alle VACANZE NATALIZIE!

Siamo arrivati a dicembre e oggi Bologna ci da il buon giorno con una piccola nevicata!

Oltre al freddo invernale che comincia a farsi sentire, arrivano le tante cene/aperitivi e si avvicinano le vacanze natalizie... portando con sé tanta gioia, ma anche il rischio di mettere qualche kg di troppo!


Questo significa entrare in ansia? Assolutamente NO!

Godiamoci questi momenti di convivio con gioia, dedichiamogli il tempo necessario e gustiamoli esattamente come faremmo con un ottimo pasto.

A Natale è quindi concesso lasciarsi andare a qualche sgarro, godersi la festa ed il piacere del cibo, però non bisogna certo sfruttare il momento come scusa per ingurgitare a dismisura. Come sempre, in medio stat virtus!


E visto che sapete che mi piace mettere qualche dato concreto, molti studi scientifici si sono concentrati sull'aumento di peso durante le vacanze natalizie, evidenziando in particolare che [1]:

  • L’aumento di peso mediamente è di circa 500g ed è soprattutto a carico della massa grassa.

  • Le persone normopeso aumentano MENO di chi è già sovrappeso o obeso.

  • Durante le vacanze natalizie si registra l’AUMENTO DI PESO PIÙ SIGNIFICATIVO rispetto ai mesi precedenti.

  • Il punto più cruciale è che questo incremento di peso in genere NON viene perduto durante l’anno successivo, accumulandosi quindi negli anni, favorendo a lungo termine l'epidemia di sovrappeso e obesità (basta fare due calcoli, in 20 anni, ammettendo anche qualche oscillazione, è molto facile trovarsi 10-15 Kg in più solo con il contributo del Natale).


Quindi, oltre a ricordarci i sani principi della DIETA MEDITERRANEA che ci invitano sempre alla VARIABILITÀ e alla MODERAZIONE, vi lascio qualche piccolo consiglio per vivere questo periodo con serenità, ma senza lasciare che si accumuli anche sul girovita:


  • Evitate digiuni dell'ultimo minuto, non servono a nulla e vi faranno arrivare solo più affamati ai festeggiamenti.

  • Non fate mai mancare le verdure nei vostri pasti! Anche tra gli amati stuzzichini dell'aperitivo è possibile inserire delle proposte invitanti e gustose a base di verdure; e poi in generale se potete iniziate il pasto con quelle, vi aiuteranno a migliorare fin da subito il senso di sazietà e contenere piatti troppo abbondanti.

  • Se vi piacciono dolcini, panettoni e pandori, inseriteli al posto della vostra classica colazione in una porzione normale (evitando bis e tris), ed evitate di aggiungerli alla fine dei vostri pasti. Qui piuttosto un buon frutto può essere una soluzione dolce alla fine del pasto che lo arricchisce di acqua, fibre, vitamine e minerali.

  • Se durante un grande evento non potete resistere dal provare tutte le portate, cercate di fare delle porzioni dimezzate, o addirittura delle mini porzioni, evitando i bis. Sarà un modo semplice di godervi ogni sfaccettatura di gusto, senza eccedere e crogiolarvi poi in rimorsi e rimpianti.

  • Riconoscete e ricordatevi i gruppi alimentari che andrete a mangiare nelle pietanze, in questo modo sarà più semplice rendervi conto se rischiate di esagerare con una quota di cereali, di secondo piatto o di grassi e condimenti.

  • Attenzione a non esagerare con alcol, brindisi e bevande zuccherate. L'acqua deve essere sempre la vostra prima scelta.

  • Ascoltate il vostro senso di sazietà e non ingurgitate chiaccherando senza consapevolezza di quello che state facendo. Date tempo al vostro stomaco di rendersi conto di quello che state mangiando e se un pasto è risultato troppo abbondante, una buona passeggiata può aiutarvi nella digestione.

  • È comprensibile pensare di voler interrompere gli allenamenti per riposarsi del tutto in queste giornate di festa, ma attenzione che in realtà potrebbero essere degli ottimi alleati per gestire e sfruttare al meglio eventuali calorie in eccesso. Senza contare che avendo più tempo a disposizione rispetto ai periodi di lavoro più frenetici, è più probabile che possiate dedicare il giusto tempo a migliorare il gesto atletico e la performance. Lo sport e/o una passeggiata può essere anche un bellissimo momento di condivisione per tutta la famiglia.

  • Dopo le feste, ci tengo di nuovo a consigliarvi di evitare soluzioni drastiche per "rientrare" nei ranghi, non è assolutamente necessario ed è controproducente. Non pesatevi, aspettate un paio di settimane, e nel frattempo riprendete a mangiare normalmente. Vedrete che seguendo questi piccoli consigli, non avrete di cui preoccuparvi e soprattutto anche qualche etto di differenza non significa nulla nel totale del vostro stile di vita e alimentazione. Vedrete che rientrerà nella normalità in men che non si dica!


Concludo augurandovi di passare delle splendide feste in armonia con voi stessi e i vostri cari, e sperando di non avervi annoiato troppo con questo post vi lascio con qualche perplessità che mi sovviene sempre in questo periodo: com'è che stranamente a Natale scompaiono intolleranze, gonfiori addominali, digestioni difficili legate alla farina e ai lieviti...?! Qualcuno prima o poi me lo dovrà spiegare, ma questa è un'altra storia!


AUGURISSIMI!!!



[1] https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0031938414001528


173 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page